Logo adSalsa

Marketing SMSGli ultimi dati pubblicati sulle abitudini di comunicazione degli italiani, mettono in luce il continuo calo degli SMS. Grazie alla diffusione degli smartphone e al costo sempre più basso degli abbonamenti con traffico dati, Whatsapp e tutte le altre applicazioni di messaggistica istantanea hanno infatti preso il posto degli SMS.

Dati, che al contrario delle apparenze, possono far ben sperare nel futuro. Gli SMS sono infatti diventati uno dei mezzi preferiti per le strategie di direct marketing di molte aziende, grazie anche alla diminuzione del traffico su questo canale. L’utente, ricevendo meno SMS sul proprio cellulare, è più attento e ricettivo nella lettura dei pochi messaggi che gli arrivano, al contrario di qualche anno fa quando tutte le comunicazioni testuali passavano attraverso i “messaggini”. Un minor traffico che, paradossalmente, diventa perciò uno dei principali punti di forza del marketing SMS.

Ma non solo, perchè sono numerose le caratteristiche degli SMS che possono essere utilizzate per promuovere un’offerta, un’attività o un servizio:

Personalizzazione mittente del messaggio
– Possibilità da parte dell’utente di rispondere direttamente al messaggio ricevuto e avere un feedback immediato sull’andamento della campagna
– Inviando a smartphone è possibile inserire nel testo del messaggio link a landing page, indirizzi email e numeri di telefono di contatto.
– I caratteri limitati consentono un tempo di lettura rapido
Tracciabilità dell’invio

Data la natura del mezzo, gli SMS possono essere utilizzati in diversi settori: retail, telecomunicazioni, alimentare, utility,casinò, etc..

Dal punto di vista della privacy, il consenso per la ricezione di messaggi di testo promozionali è aggregabile a quello per ricevere campagne di telemarketing, email marketing e mailing postale. Discorso differente invece per l’utilizzo di Whatsapp e degli altri programmi di messaggistica instantanea che richiedono un consenso particolare e disgiunto dagli altri.