Logo adSalsa

American_redcross_2012_logoOrganizzazione, nuove tecnologie e incentivi ai dipendenti. Sono solo alcuni degli aspetti da tenere in considerazione nella fase di consolidamente di un call center e che possono fare la differenza in termini di efficenza e ritorno d’investimento. Elementi che diventano ancora più importanti se si è costretti a gestire oltre 20 milioni di chiamate al mese, come succede a Tom Kenny, Telerecruiment Operation Support Director di Croce Rossa USA. Kenny è stato ospite del Call Center Summit for the Public Sector 2015 di Washington dove ha parlato della sua esperienza a capo di uno dei più grossi call center statunitensi. Ecco una breve intervista rilasciata all’organizzazione dell’evento.

Qual è la più grande sfida per i vostri call center, considerato che siete un’organizzazione no-profit?

La più grande sfida che quotidianamente siamo costretti ad affrontare è il turnover dei dipendenti. In ogni impresa attrarre nuovi talenti è la chiave del successo ed essendo una no-profit i nostri stipendi tendono ad essere un po’ più bassi rispetto alla media degli altri call center. Fortunatamente, a nostro favore abbiamo un brand molto forte e le possibilità di crescita professionale all’interno della nostra organizzazione sono numerose.

Qual è stata la più grande sfida durante la fase di preparazione e consolidamento dei vostri call center?

Il rischio è sempre quello di volere fare tutto insieme, rischiando una perdita nell’efficenza. Il nostro primo obiettivo è stato quello di passare da 26 call center a 7 divisioni, ognuna con compiti e standard differenti. Dopo quattro anni siamo riusciti in questo passaggio senza perdere efficenza, anzi, aumentando la produzione. La seconda sfida è stata la standardizzazione del lavoro. Avevamo 26 differenti call center che lavoravano ognuno in un modo diverso e con una diversa tecnologia. È stata dura cambiare la mentalità del “questo è il metodo che abbiamo sempre utilizzato” ma alla fine ce l’abbiamo fatta. Infine, la terza sfida è stata organizzare le priorità. La nostra principale attività è infatti quella di trovare donatori di sangue ma siamo anche un’organizzazione che deve aiutare nei momenti di crisi e perciò dobbiamo reagire subito alle varie esigenze.

Come motivate i vostri dipendenti?

Come in altri call center diamo incentivi mensili, organizziamo piccole sfide, premiamo l’operatore del mese, etc.. E poi siamo convinti che una comunicazione trasparente sia la chiave di tutto: informiamo sempre lo staff sugli eventi e sui corsi di aggiornamento organizzati dall’azienda, e due volte all’anno l’Executive Director visita le varie sedi per rispondere a tutte le domande dei dipendenti.

Come controllate e sviluppate il vostro servizio?

Abbiamo dieci persone del Quality and Service Team che monitorano costantemente le chiamate e che studiano gli script utilizzati gli operatori, sia per l’inbound che per l’outbound. Tutte le oltre 20 milioni di chiamate che riceviamo o effettuiamo al mese vengono registrate e tracciate in modo da poter valutare e aiutare nella formazione l’operatore. Sia il Quality and Service Team che i supervisor sono chiamati a dare periodicamente un giudizio sugli operatori e la differenza tra le due valutazioni non deve mai essere superiore al 5%. Un giudizio che è inoltre uno dei fattori che determinano il bonus mensile riservato ai dipendenti.

Come le nuove tecnologie hanno trasformato i vostri call center negli ultimi 5 anni?

Sia il passaggio a una piattaforma multichannel condivisa sia l’implementazione di un singolo CRM con tutti i donatori di sangue presenti negli Stati Uniti hanno rappresentato un miglioramento notevole per i nostri call center, anche se all’inizio non è stato facile e non sono mancati alcuni disagi. Da segnalare anche l’apporto fondamentale dell’Interactive Intelligence Inbound ACD and Outbound Dialer, che ha prodotto una maggiore efficenza e una più alta capacità di monitorare produttività e qualità.

La tua privacy è importante per noi.

Utilizziamo cookies nostri e di terze parti per fini differenti quali: registrazione della propria attività nel presente sito web, poter gestire tecnicamente il tuo accesso e l'utilizzo del sito web, ottimizzare e migliorare i nostri servizi, mostrare pubblicità relazionata alle tue preferenze attraverso l'analisi delle tue abitudini di navigazione. Maggiori informazioni sui cookies si trovano nella Cookie Policy.

Impostazioni

Di seguito puoi gestire le impostazioni. Clicca su "Salva impostazioni" per salvare le tue preferenze.

NecessariIl nostro sito web utilizza cookies di gestione. Questi cookies sono necessari per il funzionamento del sito web

AnaliticiIl nostro sito web utilizza cookies analitici per ottimizzare il sito stesso e migliorarlo al fine di ottimizzare la sua utilizzabilitá

Social MediaIl nostro sito web utilizza cookies di Social Media per mostrati il contenuto di terzi come Youtube e Facebook. Questi cookies potrebbero monitorare i tuoi dati personali

PubblicitariIl nostro sito web utilizza cookies pubblicitari per mostrarti contenuti pubblicitari basati sulla tua navigazione e sul tuo gusto personale.