9 statistiche sul telemarketing lato clienti

Telemarketing

Dopo il nostro primo articolo di questa serie in cui vi fornivamo 7 dati particolarmente interessanti relativi al telemarketing, ecco ora alcune statistiche sul telemarketing che potrebbero servirvi per comprendere meglio il comportamento dei clienti e quindi per migliorare le vostre strategie di vendita.

1. L’82% degli acquirenti accetta incontri con i venditori che chiamano a freddo

Secondo la ricerca di Rain Group, l’82% degli acquirenti accetta di organizzare riunioni dopo aver ricevuto delle cold calls. Lungi dall’essere morto, le cold calls sono vive e vegete come metodo di vendita. È importante notare che questa statistica non dice che gli acquirenti accettano un incontro dopo la prima cold call. Dice che l’82% degli acquirenti accetta un incontro dopo delle cold call. Non basta chiamare una volta per garantire un incontro con un potenziale cliente.

2. Chiama immediatamente le lead per ottenere un 50% di vendite in più

Se chiami le tue lead entro la prima ora dopo che hanno inviato una query, hai un 60% in più di probabilità di qualificare il lead. Ciò ti consente di scoprire se il cliente è adatto al tuo prodotto o servizio e se vale la pena dedicare tempo e risorse continuando a contattarlo e costruire una relazione.

Inoltre, il venditore che contatta per primo il cliente riesce a realizzare la vendita dal 35% al ​​50% delle volte. Considerando tutti gli altri fattori che un cliente considera quando effettua un acquisto, essere sbalzato nell’intervallo di probabilità di successo compreso tra il 35% e il 50% è un enorme salto statistico.

3. Solo il 58% dei clienti che inviano richieste Web riceve chiamate di follow-up

Se hai un modulo di richiesta web in cui i clienti inseriscono i loro numeri di telefono, dovresti utilizzare quei numeri di telefono e chiamare i tuoi contatti. Sorprendentemente, il 42% dei rappresentanti di vendita non lo fa. Il quarantadue percento dei clienti che forniscono alle aziende i propri numeri di telefono non viene mai richiamato. Sono un sacco di lead perse. Inoltre, a quel punto, non sono più nemmeno cold calls; sono hot calls, motivo in più per non ignorarle.

chiavi telemarketing

4. Le tattiche di vendita invadenti scoraggiano l’84% degli acquirenti

La ricerca mostra che gli acquirenti che hanno avuto un’esperienza negativa con le cold calls affermano che l’agente di vendita non deve:

  • Essere invadente
  • Ascoltare le esigenze del potenziale cliente
  • Cercare il potenziale cliente prima delle chiamate

Quando si tratta di essere invadenti, c’è un divario del 34% tra la valutazione delle prestazioni dei venditori e le percezioni dei clienti. Il divario più grande sta nell’ascoltare le esigenze dei clienti, con l’83% dei venditori che pensa di farlo bene e solo il 38% dei clienti che è d’accordo.

5. Il 49% degli acquirenti preferisce ancora le cold calls

La chiamata a freddo è ancora un approccio popolare e utile per i venditori. Il 49% degli acquirenti preferisce le cold calls come primo punto di contatto. Tuttavia, l’e-mail assume il comando generale come metodo di primo contatto preferito, con l’80% dei consumatori che preferisce essere contattato tramite e-mail e il 78% dei venditori che contatta i clienti tramite e-mail.

6. Il miglior rapporto tra conversazione e ascolto è 55:45

I clienti devono conoscere le caratteristiche del tuo prodotto perché ciò li aiuterà a scegliere. Inoltre, vogliono anche sapere che li ascolti e capisci le loro esigenze. I dati più recenti mostrano che il rapporto ideale tra conversazione e ascolto per le chiamate di vendita è 55:45. Questa statistica sulle cold calls significa che dovresti parlare il 55% delle volte e ascoltare i tuoi clienti il ​​45% delle volte.

7. Le chiamate a freddo hanno il 69% di successo in più il mercoledì

Il mercoledì è il giorno migliore per chiamare i potenziali clienti, seguito da giovedì, martedì e lunedì. Secondo le statistiche sulle cold calls di CallHippo, il venerdì è il giorno peggiore per chiamare perché il tasso di conversione scende di quasi il 70% rispetto al mercoledì.

8. Le chiamate sconosciute vanno alla segreteria il 94% delle volte

Secondo uno studio del 2021 di Hiya, il 94% delle chiamate da numeri non riconosciuti raggiunge solo la segreteria. Il numero è in aumento: nel 2014, l’80% delle chiamate a freddo arriva alla segreteria telefonica. Le persone sono diffidenti nel rispondere al telefono a causa della frequenza con cui le chiamate vengono falsificate, con i truffatori che chiamano da quelli che sembrano essere numeri locali, ma non lo sono.

8. Il 60% dei clienti desidera una chiamata nella fase di valutazione

HubSpot ha identificato tre fasi nel processo di acquisto, riguardo le sue statistiche sulle chiamate a freddo:

Fase di consapevolezza: quando i clienti stanno iniziando a conoscere un prodotto
Fase decisionale: quando hanno selezionato alcune possibilità a cui sono interessati
Fase conclusiva: quando gli utenti hanno deciso cosa vogliono acquistare
Hanno scoperto che la maggior parte dei clienti desidera parlare con un rappresentante di vendita durante la fase decisionale (60%). Si tratta del momento in cui è più probabile che abbiano domande a cui un vero essere umano potrebbe rispondere più rapidamente di una ricerca su Internet, come cose specifiche che stanno cercando in un prodotto o servizio.

9. Il 50% dei potenziali clienti non è adatto

Questa statistica sulle cold calls mostra che la più grande percentuale di venditori (32,8%) crede che il 50% dei loro potenziali clienti sia il target giusto per ciò che offrono. Questo significa che l’altra metà delle persone che chiamano non è adatta e non trarrebbe beneficio dal prodotto.

Vendere non significa solo convincere le persone a comprare. Si tratta anche di assicurarsi che le persone abbiano bisogno del prodotto che stai offrendo. Potresti essere in grado di effettuare una vendita a qualcuno che in seguito si renderà conto che il tuo prodotto non funziona affatto per le sue esigenze. Tuttavia, sarà probabilmente un cliente insoddisfatto che potrebbe avere un impatto negativo sulla tua reputazione.

In generale…

Anche alla luce delle strategie di vendita digitali come l’utilizzo di campagne e-mail, social media e messaggi di testo, gli acquirenti preferiscono avere un contatto da persona a persona, soprattutto per problemi di servizio e acquisti più onerosi. La chiamata a freddo, se eseguita correttamente, è un metodo efficace di sensibilizzazione per i venditori principianti ed esperti.

Il nostro articolo è stato tratto e in parte tradotto da Factor Engagement, ecco il link!

statistiche sul telemarketing

¡No puedes irte aun!

Mira lo que tenemos para ti:

Qui c’è un altro articolo che ti può interessare!

You can’t leave yet!

Check what we have for you:

Share via
Copy link
Powered by Social Snap

La tua privacy è importante per noi.

Utilizziamo cookies nostri e di terze parti per fini differenti quali: registrazione della propria attività nel presente sito web, poter gestire tecnicamente il tuo accesso e l'utilizzo del sito web, ottimizzare e migliorare i nostri servizi, mostrare pubblicità relazionata alle tue preferenze attraverso l'analisi delle tue abitudini di navigazione. Maggiori informazioni sui cookies si trovano nella Cookie Policy.

Cookie Settings