Logo adSalsa

Nell’era dei social network, degli smartphone e del “sempre connessi”, il telemarketing, e in particolare il teleselling, è in costante crescita. A una prima analisi questo dato può sembrare un paradosso: per molti il telefono è infatti uno strumento del secolo scorso già superato da internet e dai servizi di instant messaging. Ma se si analizza più in profondità questo dato, il paradosso si trasforma in una semplice conseguenza della situazione attuale del mercato italiano e non solo.

Il telefono resta infatti il mezzo migliore per avere un contatto diretto con il potenziale cliente per la sua capacità di interazione tra azienda e utente, per l’immediatezza del contatto e per l’alta reperibilità dell’utente finale. È ovvio, perciò, che sempre più aziende si affidino al teleselling come canale di vendita principale. In modo particolare ci sono alcune realtà che per le loro caratteristiche riescono a raggiungere risultati unici e non replicabili nei canali web e retail.

Teleselling, da quali aziende preferiscono essere contattati gli utenti? 1 Teleselling, da quali aziende preferiscono essere contattati gli utenti?

Alcune aziende, però, ancora non si fidano del telemarketing: troppo alto l’investimento iniziale, pochi i soggetti che davvero hanno le conoscenze necessarie per l’avvio e l’ottimizzazione di una campagna di teleselling, la sensazione che sia un mezzo senza futuro, etc.. Niente di più lontano dalla realtà attuale e dagli studi di settore futuri.

Per aiutare tutte le aziende ancor indecise abbiamo realizzato una piccola ricerca di mercato dedicata a vari aspetti del settore. Tra le tante domande poste, una era dedicata a scoprire da quali tipi di aziende preferissero essere contattati gli utenti.

 

SCARICA GRATUITAMENTE I RISULTATI DELLA RICERCA DI MERCATO

 

Scopri anche quali sono gli orari migliori per contattare i potenziali clienti! Scarica la prima parte della ricerca di mercato: “Teleselling, qual è il momento migliore per contattare gli utenti?”